E in principio ci fu Pesaro!

 


L’attesa è stata finalmente appagata: sabato 31 Maggio, Riso Fa Buon Sangue è sbarcata a Pesaro per la prima tappa del suo Tour estivo 2014.

 

Sofia Facchin

Sofia Facchin

Insieme ad alcuni rappresentanti dello staff dell’associazione, sono partita da Rovigo nel primo pomeriggio. Dopo una breve sosta in autogrill -prima degli ultimi 30 Km- e la sistemazione all’Hotel Atlantic, alle 18.00 ero già a Campo di Marte ( Baia Flaminia).

Qui, per 4 giorni consecutivi, si svolgerà l’AVIS YOUTH FESTIVAL , un festival promosso dalla stessa AVIS Pesaro per raccogliere varie associazioni di volontariato presenti sul territorio.È la prima volta che l’AVIS Pesaro si unisce a Riso Fa Buon Sangue e noi siamo stati ben felici di rispondere alla sua chiamata. L’unione è nata dal desiderio comune di promuovere la donazione come atto positivo e gioioso: cosa vi è di più bello del tendere la propria mano – o dovrei dire braccio?- a chi ne ha bisogno? Volontà primaria dell’evento è quella di avvicinare i giovani, la parte più vitale della nostra società, alla donazione.

Ultimati gli ultimi preparativi, lo spettacolo ha avuto inizio!
E che inizio!
Paolo Franceschini ha presentato la serata con la sua naturale esuberanza. Inseparabile dalla sua chitarra, ha fatto cantare il pubblico con i suoi famosi successi, tra cui ” Tu sei la mia vita”.Prima di entrare nel vivo della serata, Enrico Cibotto, instancabile organizzatore,ha voluto ringraziare Lina Rocca , Vicepresidente Avis Comunale Pesaro e

Lina Rocca

Lina Rocca

 

il sindaco di Pesaro Matteo Ricci.

Matteo Ricci

Matteo Ricci

Sul palco è salito il famosissimo tifoso della Sannarese: Francesco Damiano. Grande artista, è con noi fin dalla prima edizione del Tour di Riso Fa Buon Sangue. Fedele amico della “donazione”, è uno dei nostri 100 e più testimonial. Omar Fantini ha ironizzato sui prelievi del sangue e delle urine, giocando sulle comuni paure legate a questi esami.
Si è poi svolta la prima selezione comici emergenti 2014, scelti dall’Associazione Amici del Cabaret tra i vari candidati che si sono proposti spedendo la propria candidatura. Sono saliti sul palco :

Ennio Monachesi

Ennio Monachesi

Ennio Monachesi (Macerata),votato dalla giuria come migliore, e quindi in andrà alla finale del 23 agosto di Rosolina mare, Gabriele Saraulli (Pescara) e Cecilia d’Amico (Roma).
A conclusione dello spettacolo, abbiamo sottolineato ancora l’importanza della donazione con il Presidente AVIS della regione delle Marche Massimo Lauri.

Massimo Lauri

Massimo Lauri

 

Salutare tutto il pubblico, dopo una serata così intensa è stato triste, ma il bello è che questa è solo la prima data di un tour che si preannuncia entusiasmante: il 7 giugno saremo ad Este (Pd) per offrirvi ancora tante risate.

A tutto il pubblico di Pesaro, voglio ricordare che l’ AVIS Comunale Pesaro c/o Ferrhotel, Via del Miralfiore 4/6 è sempre a disposizione per chiarirvi ulteriori dubbi sulla donazione. È possibile, inoltre, se siete già consolidati amici dell’ AVIS e volete rinnovare il vostro impegno, prenotare la propria donazione telefonando allo 0721/31466 oppure al 329/8289712 dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 14:00.

Ringraziamo tutta la città di Pesaro per l’ospitalità e vi diamo appuntamento alla prossima serata targata Riso Fa Buon Sangue.

 

 

LETTERA SCRITTA DA
https://www.facebook.com/anto.torres.56
ed INVIATA SULLA PAGINA https://www.facebook.com/RisofabuonsangueItalia
NOI CON MOLTO PIACERE LA PUBBLICHIAMO
Leggevo un po cio’ che postava nella pagina dell’ Avis Giovani Pesaro e per curiosità’ ho cliccato sul suo nome e ho letto Direttore Artistico di Riso fa Buon Sangue.
Non conoscevo la vostra realta’ e ho cercato un po’ su internet qualcosa che parlasse di voi e di cio’ che fatte.Bello ed importante.Significativo.Abbracciate la sensibilizzazione alla donazione del sangue col sorriso ed il sorriso salva la vita.La goccia di sangue e’ un sorriso di speranza e amore e luce la dove la vita si perde nel buio a causa della malattia.
Non so se sa ma voi arrivate non solo in una splendida citta’ ma arrivate in un posto dove c’ e’ un ospedale che cura la talassemia e la leucemia e altre malattie del sangue.Non arrivate in un posto qualunque.Arrivate non per caso ma arrivate in un posto che ogni giorno si batte per la guarigione dei sofferenti.Si puo’ guarire non e’ una battaglia impossibile.Uniti si puo’ vincere.Bisogna esser concreti un malato ha bisogno di sangue per vivere senza non ha possibilita’ di vita.Prendiamo ad esempio la talassemia,senza trasfusioni di sangue ogni 15giorni non ha un presente e ne un futuro,il sangue non e’ un prodotto da poter comprare nelle farmacie e da nessuna parte il sangue puo’ produrlo solo l’ uomo e donarlo ma se per insensibilita’ ed egoismo non lo dona tante vite si spezzano.
Io ho vissuto un esperienza con la talassemia,sono nata in una terra dove questa malattia e’ molto diffusa,e nei miei primi sei anni di vita ho fatto 84 sacche di sangue fortunatamente in mio fratello ho trovato il mio donatore e propio qui a Pesaro ho potuto far il trapianto di midollo osseo e guarire e non esser piu’ schiava delle trasfusioni.
E’ importante sensibilizzare alla donazione del sangue e voi lo fatte concretamente.Grazie di cuore per cio’ che fatte e continuerete a fare per chi ha bisogno di un sorriso a forma di goccia quella che serve per vivere.